Come rendere gustosa una bistecca economica

migliorare una bistecca economica

Vi sarà probabilmente capitato più volte durante i vari pranzi e cene: finalmente avete preso l’occasione d’acquistare una bella bistecca, ed una volta pronta vien fuori l’amara scoperta. Si tratta d’una fetta dura, che mette talmente a dura prova la mascella che tutti quanti fanno anche fatica a parlare dopo la consumazione del pasto. Non c’è nulla di più fastidioso d’un piatto che richiede molto più tempo del dovuto per essere consumato, oltre che essere un odioso nemico del palato.

Ma forse, e diciamo forse: non è tutta colpa della qualità della bistecca. Ogni tipo di cibo può diventare un gustoso piatto da consumare con i ritocchi giusti, qualcosa che alla fin dei conti si applica perfettamente con la tipica bistecca economica da supermercato. Se cerchi dei consigli su come scegliere la bistecca migliore, ed ovviamente renderla più saporita, ecco tutto quello che si può dire a proposito.

Il primo passo: il controllo della marezzatura

Molti ignorano la marezzatura, a volte stesso il macellaio che effettua il taglio. Questo dettaglio è però molto importante per assicurare l’acquisto d’una buona bistecca! In parole povere, la marezzatura è la parte che indica quelle sottili linee bianche che sono presenti nella carne. Questo è ovviamente del grasso, che aiuta non poco a rendere la carne più morbida e saporita quando questa viene cotta con i vari metodi a vostra disposizione. Infatti, il grasso tende a sciogliersi e cuocere il contenuto dall’interno.

Anche se non sempre è possibile trovare una bistecca con la giusta marezzatura, vi sono quelle fortunate coincidenze che ti permetterà di trovare qualche bistecca con qualche piccolo filo di grasso. Le bistecche completamente lisce sono perciò da preferire di meno.

Pretrattate la bistecca con il sale

Prima d’iniziare la cottura, è sempre una buona idea salare la carne. Proprio così, prima ancora d’iniziare il tutto!

Questo perché il sale si scioglie all’interno della carne, che aiuta a dissolvere un po’ quei punti un po’ più duri per via della muscolatura della fetta.

Usate una quantità abbastanza generosa, ma non esagerata: questo in genere infatti è da decidere in base a quanto è succosa una bistecca.

Alcuni tendono anche ad usare un dado per il brodo, da sfregare sulla carne, così da dare più sapore e allo stesso tempo salarla. Sperimentare non guasta mai! Ricordatevi di usare il sale fino iodato per questa faccenda.

Usare il batticarne

Un altro modo naturalmente per ammorbidire la carne e renderla perciò più appetitosa è tramite l’uso del batticarne. Questo è un metodo classico, ma sempre efficace. E’ consigliato fare uso della parte ondulata, o spinosa, del martello. Niente di esagerato, basta picchiettare un po’ la carne prima di metterla a cuocere.

Bistecca fredda da frigo? Mai!

Un altro buon consiglio è evitare di mettere la carne immediatamente a cuocere quando questa è ancora molto fredda. Bisogna permettere ai succhi di ricomporsi e fluire perciò nella carne. Ovviamente non bisogna nemmeno esagerare, come aspettare che la carne raggiunga troppo la temperatura ambiente. A seconda della differenza di temperatura, una mezz’ora prima d’iniziarne la cottura può essere adeguato.

Provate altri metodi di cottura, come la cottura sottovuoto

Infine, e bisogna sempre dirlo: in cucina non guasta mai sperimentare un po’. Questo ovviamente è vero anche per ciò che riguarda la cottura sottovuoto, conosciuta anche come Sous Vide. E’ la cottura che permette davvero di raccogliere tutti i succhi della carne e cuocerli in maniera uniforme, anche se più complicata dalla tipica grigliata mordi e fuggi. Ma cambiare ogni tanto, alla fin fine, non fa mai male. In certi casi anche trasformare la bistecca in spezzatino può essere un’idea opportuna.

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.